Si può evitare l’apparecchio acustico?

<<L’apparecchio si vede ed è una cosa da vecchi, anche se lo indosso non sento bene e tanti miei amici non si sono trovati bene. Voglio evitare di spendere tanti soldi inutilmente, anche perché non sono ancora completamente sordo>>

Lo studio Udire di Mantova è nato circa 40 anni fa e le frasi appena riportate sono sempre state una costante perché sono vere per molti casi.

Posso sentire bene senza l’apparecchio acustico?

Ricordiamo sempre una cosa, le pubblicità che vediamo in giro sono sempre e solo pubblicità: servono a farci “abboccare”. Apparecchi acustici invisibili, che sostituiscono completamente l’orecchio umano o peggio sono impiantabili sono cose che vengono promesse da decenni e non introducono nulla di nuovo. La domanda che tutti si fanno è: riesco ancora a capire le parole, posso sentire bene senza l’apparecchio acustico?

Le basi

Partiamo da un presupposto: se stai cercando questo articolo è perché hai notato che c’è qualcosa che non va nell’udito tuo o di un tuo famigliare. Secondo le stime dell’O.m.s. il sentir meno (ipoacusia) affligge milioni di persone nel mondo e solo in Italia riguarda almeno il 12% della popolazione. Molte di queste persone non hanno mai fatto un test dell’udito o sentono in modo soddisfacente anche senza un apparecchio acustico. Perchè?

L’ipoacusia è suddivisa in diversi modi che riguardano principalmente età d’insorgenza, causa e gravità.

Quando vediamo una pubblicità, l’associazione che viene proposta è: “Hai un problema di udito? Metti l’apparecchio acustico”. Questo ragionamento è fortemente sbagliato: come si può proporre la soluzione a un problema medico senza aver prima capito quali sono le cause e la gravità del problema?

Come evitare l’apparecchio

Esistono diversi trattamenti, farmaci, operazioni e terapie che possono migliorare sensibilmente la capacità uditiva. Recentemente sono state provate anche altre strade come l’ozono terapia o la terapia genica che sono ancora in fase di sperimentazione (esempio riportato qui ).

Tutto dipende sempre dai fattori prima riportati: età d’insorgenza, causa e gravità del malessere uditivo.

Perché non riesco a sentire bene anche con l’apparecchio acustico?

In molti casi l’apparecchio acustico è semplicemente un amplificatore: alza il volume. Questo vuol dire che, a seconda di come viene tarato da chi ci segue, posso sentire tutto più forte.

Sentire forte, però, non vuol dire assolutamente sentire chiaro.

In molti casi infatti si arriva ad avere tutte le voci amplificate e a sentire anche tutti quei rumori di cui facevamo volentieri a meno: le macchine in strada sembrano a fianco a noi, la forchetta che cade per terra sembra un tuono e i piatti che sbattono sono insostenibili. In maniera più riassuntiva, c’è chi sente male anche con l’apparecchio acustico.

La dissociazione verbo tonale

La dissociazione verbo tonale è il termine che il paziente riporta come “Sento che mi parlano ma non capisco le parole” ed è fondamentale risolverla per evitare che le cose peggiorino nel tempo.

Cosa fare

Se avete già acquistato un apparecchio: chi ve lo ha venduto è tenuto a farvi assistenza nel tempo, non importa da quanto lo avete, né quando scade la garanzia. Solitamente, nell’alto prezzo iniziale è prevista l’assistenza vita natural durante.

Se lo state provando: la prova gratuita è generalmente di un mese e ha notevoli problematiche che abbiamo già trattato qui. Il mio consiglio è quello comunque di rivolgersi a uno specialista terzo prima di procedere all’acquisto e di effettuare una prova quanto più lunga possibile, almeno di tre mesi.

Se riconoscete un problema di udito ma siete ancora dubbiosi se intervenire: i problemi di udito nel tempo non migliorano e difficilmente sono stazionari, se ignoriamo la questione generalmente perdiamo udito e aumentiamo il “sento ma non capisco”. Occorre sempre agire per tempo prima di arrivare a livelli troppo gravi che non sono più risolvibili.

Se avete già provato apparecchi, terapie e non sapete davvero come fare: vale come sopra, gettare la spugna o ignorare il problema porta solo a un peggioramento.

In definitiva

La vostra situazione è molto più comune di quel che credete e potete benissimo richiedere una consulenza gratuita al nostro studio compilando il form per essere ricontattati qui a lato. Tramite un’accurata visita vedremo se e come è possibile aiutarvi, ci occupiamo sia di trattamenti alternativi all’apparecchio acustico che, nei casi più gravi, di protesica. Il 97,3 % dei nostri pazienti è completamente soddisfatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *