Apparecchio acustico ASL: come fare

Molti non sanno che la spesa per gli apparecchi acustici può essere sostenuta totalmente o in parte dal Sistema Sanitario Nazionale. Vediamo quali sono i passaggi necessari.

Prima di tutto: sei sicuro di aver bisogno di un apparecchio acustico o pensi ci possano essere altre soluzioni?

Ricorda sempre che per i problemi di udito lievi e moderati esistono diversi trattamenti alternativi che ti permettono di sentire meglio anche senza apparecchi acustici. Nel caso tu avessi qualche dubbio puoi sempre richiedere la tua consulenza gratuita compilando il modulo a fianco.

I passaggi

Verificato che abbiamo bisogno di un apparecchio è necessario parlarne col proprio medico di base o con uno specialista. Possiamo anche farci un’idea per scegliere il centro audiospecialistico che ci seguirà, stando attenti alle differenze tra un vero centro acustico e un normale negozio di apparecchi qui. Ricordiamo che i passaggi da seguire variano da regione a regione, comunque generalmente i passaggi fondamentali sono:

  • Fornire al proprio medico tutti gli esami fatti in strutture pubbliche
  • Chiedere l’inoltro della domanda di invalidità
  • Attendere la risposta delle autorità competenti

Come vi dirà il vostro medico di base, per la risposta serviranno diversi mesi, è quindi fondamentale che vi siate preparati davvero tutto quello che riguarda la vostra storia clinica prima di inoltrare la domanda. Se fate tutto questo espressamente per l’apparecchio acustico è quindi fondamentale ci sia l’esame dell’udito e la prescrizione degli apparecchi da parte di una struttura pubblica.

Una volta ottenuta l’invalidità potrete andare nel centro acustico precedentemente individuato e richiedere assistenza gratuita ai fini della fornitura asl oppure andare nuovamente presso il vostro medico di base che vi illustrerà i passaggi da seguire per ricevere gli apparecchi.

apparecchio acustico asl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *